I CANTANTI (GLI ANALFABETI DELLA MUSICA).

Quando una persona mi dice: “ho studiato canto” e ancora aggiunge “presso la scuola di canto…” mi vengono i conati di vomito del cibo che ho ingerito negli ultimi vent’anni. Io mi chiedo: ma cosa può aver studiato un cantante, in una scuola di canto, se non gli viene insegnato a leggere la musica, poiché nemmeno gli “Insegnanti” la sanno leggere? A tal proposito, c'è da tenere ben presente, che: la Musica è un linguaggio e, come ogni  lingua, occorre saper leggere ed interpretare i vari simboli, per capire come esprimersi, e invece, i cantanti credono che semplicemente ululando, stiano facendo musica, ma così per me non è. TUTTI noi abbiamo il diritto di fare ciò che ci pare come vogliamo, dunque, compreso cantare, ma, dal latrare ad essere un cantante, c’è un’enorme differenza. Io dico sempre: PER CANTARE BENE O MALE, BASTA APRIR BOCCA. PER SUONARE MALE INVECE, ALMENO “UN PO” DEVI AVERE STUDIATO", dunque qualcosa sai. Allora mi chiedo: i “cantanti” CHE CAZZO SANNO, se non riescono nemmeno a disitinguere uno spartito, da uno schizzo di diarrea? Inoltre, tutti (o forse no), sappiamo che il canto è uno strumento per raggiungere il successo, basti infatti guardare i programmi televisivi basati sul canto, che accolgono appunto, TUTTI cantanti “molto preparati”: dal primo all’ultimo. Per non parlare poi, di tutte queste pseudo giurie, formate da persone “assai competenti”, “ed “altamente qualificate” nell’ambito musicale, le quali, esprimono giudizi tecnici, che non stanno né in cielo né in terrà. PURTROPPO DA ca. 25/30 ANNI A QUESTA PARTE, LA MUSICA, STA VIVENDO IL PERIODO PIU’ DEGRADANTE, DAL PUNTO DI VISTA DELLE COMPETENZE... se i nostri Grandi Musicisti e Compositori di ogni epoca tornassero in vita, e vedessero cosa sta succedendo oggi alla musica, si suiciderebbero seduta stante. Basti guardare TUTTI questi TRUFFATORI, che nell’ambito della musica “da ballo”, fanno finta di suonare, utilizzando basi musicali audio e/o playback, plagiando, composizioni, compositori e strumenti musicali e, ci si rende conto di quanto basso sia il livello musicale che quest'Arte stia vivendo. La cosa peggiore è che: TUTTI questi individui, "pompati"  da emittenti radiofoniche e televisive private, sono convinti di essere veri divi. Se invece alziamo la posta in gioco e visitiamo il “piano superiore”, notiamo che, ci sono quadrupedi che con i loro latrati, a furia di prendere il volo, va a finire che raggiungono pianeti a noi sconosciuti, prima dei più illustri astronauti in corsa alla conquista dello spazio… ma ci rendiamo conto di ciò che sta succedendo? SVEGLIAAAAA!!!!!!!!!

Raffaele MIRABELLI.